Pubblicato da: orioblog | 15 aprile 2011

Opere pubbliche

Tema centrale dell’ultimo consiglio comunale è stata la presentazione, da parte dell’amministrazione, di un piano triennale di opere pubbliche decisamente ambizioso. Alle relazioni presentate dagli assessori coinvolti hanno, come da copione, fatto eco le critiche e i dubbi dei gruppi di minoranza. Nuovi volantini in arrivo?

Annunci
Pubblicato da: orioblog | 15 aprile 2011

Insieme più sicuri

Segnaliamo volentieri l’iniziativa “Insieme più sicuri”  che vede impegnati i bambini della scuola elementare sul tema dell’educazione stradale. Questo il link al relativo trafiletto tratto da “Il Cittadino”. Altre informazioni le trovate sul sito web comunale.

UPDATE (18/04/2011): Alla fine la sfida al gioco dell’oca l’hanno vinta gli alunni di Orio Litta.

Pubblicato da: orioblog | 12 aprile 2011

Pinocchi e Pallottolieri

Il dibattito politico in paese è caratterizzato, in questo ultimo periodo, da un intenso scambio di volantini tra i gruppi di minoranza e l’amministrazione comunale. Evitiamo per una volta di entrare nel merito del contenuto di quei fogli e proviamo a fare una riflessione più generale. Ok, siamo tutti abbastanza navigati per capire che si tratta del solito gioco delle parti e non ci dovremmo stupire più di tanto. Però, di fronte a questo continuo botta e risposta, qualcuno potrebbe sentirsi disorientato leggendo che una cosa è bianca e allo stesso tempo nera.
Possiamo davvero credere che le persone che amministrano la cosa pubblica ad Orio Litta siano così sprovvedute da compiere scelte che vanno contro l’interesse del paese e dei cittadini? Chi è all’opposizione sta solo cercando in ogni modo mettere in cattiva luce l’operato della maggioranza o sta veramente scovando delle pecche? La cosa diventa ancora più incomprensibile se, anziché discutere della visone del mondo, si parla di cifre. Quando di mezzo c’è la matematica, lo sappiamo tutti, lo spazio per le opinioni si riduce al minimo.
E allora tra pinocchi e pallottolieri noi a cosa, ma soprattutto a chi, dovremmo credere?

Pubblicato da: orioblog | 21 marzo 2011

Gli auguri all’Italia dei nostri bambini

«La maestra ha detto che ci sono i musei aperti stanotte, bisogna andare a vedere. Ha detto che abbiamo tutti 150 anni, anche io».

“L’Italia è un paese incredibile. È un paese che diresti sull’orlo del collasso e poi all’una di notte – in ogni piazza, in ogni città, nonni e nipoti, in massa – esce dalle case e va a festeggiare che abbiamo tutti 150 anni, tutti, ha detto la maestra anche io. Come ha detto Napolitano, è  un paese che si rimette a studiare i nomi dei «giovani e giovanissimi protagonisti di quelle imprese audaci», quei ragazzini di vent’anni che un secolo e mezzo fa hanno fatto l’Italia.”

Anche Orio ha ricordato, così:

http://edicola.ilcittadino.it/edicola/articoli/2011/03/19/box2-colori.asp

Pubblicato da: admin | 25 febbraio 2011

Altrimenti ci si annoia

Anche in questo momento in cui e’ stato raggiunto un importante successo, se non ci si scontra ci si annoia. Non ho tempo di commentare quindi mi limito a sottoporvi l’articolo de Il Cittadino. Magari chi era presente al consiglio puó fare qualche ulteriore valutazione piú nel merito dei provvedimenti adottati.

http://edicola.ilcittadino.it/edicola/Dwp/2011/02/25/26.pdf

Pubblicato da: orioblog | 9 febbraio 2011

C’è posta per te

Volantino a doppia facciata del gruppo di minoranza “Insieme per Orio”. I consiglieri Gabba e Aiello, da un lato, criticano gli ultimi accertamenti TARSU e dall’altro ritornano sulla vicenda della rotatoria dandone la loro interpretazione politica.

Pubblicato da: orioblog | 27 gennaio 2011

27 gennaio 2011 “Giornata della memoria”

“…A Orio Litta dall’anno scorso celebriamo la giornata con iniziative che toccano soprattutto la scuola, perché insegnare a non dimenticare permette di educare alla cittadinanza ed al rispetto di tutte le opinioni, quindi di far crescere i cittadini di domani. Importante, in questa giornata, è non perdere la memoria: conoscere per sapere e per non ripetere, anche nel nostro piccolo quotidiano così ricco di indifferenza e di distacco da avvenimenti tanto lontani da correre il rischio di essere negati o sminuiti.
La memoria è giustizia; tramandare ai ragazzi, ai giovani la consapevolezza della nostra storia e il ricordo dei sacrifici dei padri è coltivare l’etica perché non accada mai più. Nell’indifferenza crescono i pregiudizi, i sospetti, gli odi; nella perdita dei valori della cittadinanza crescono e si annidano nuove violenze.
La giornata della memoria è riscoperta dell’etica, educazione ai valori fondanti,  che bisogna tramandare e coltivare per non farli appiattire. Ecco la grande funzione della ricorrenza e la sua necessaria trasposizione a livello scolastico”

Lunedì 24 gennaio 2011 gli alunni delle cinque classi elementari hanno ascoltato letture sul tema della Shoa e della memoria raccontate da un’educatrice di “Teatro di pietra”. L’iniziativa del ricordo è stata organizzata dalla Biblioteca comunale “G. Dragoni” e dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Orio Litt a, in collaborazione con il corpo docente.

 La memoria per educare e crescere, perchè gli spettri del passato fanno ancora oggi molta paura!

Pubblicato da: admin | 25 gennaio 2011

More Difficult!

“More Difficult!” diceva un comico preparandosi ad eseguire un improbabile gioco di prestigio. “More Difficult!” dovrebbero dire i sindaci ed i provveditori quando si siedono al tavolo per iniziare a pensare al prossimo anno scolastico. Piú volte abbiamo trattato il problema delle risorse dedicate alla scuola. Per i piccoli comuni le cose si complicano sempre piú.  Spesa pubblica, debito pubblico, bilancio dello stato: parole che spesso sentiamo nei TG ma che ci paiono lontane. Poi quando i tentativi di metterle in ordine vanno raschiare gli ormai scarsi servizi che abbiamo allora ci accorgiamo di come siano argomenti molto concreti.

Ecco le parole del nostro sindaco in un articolo apparso oggi su “Il Cittadino”.

«Passiamo da 60 a 59 insegnanti – dice il sindaco Pierluigi Cappelletti – . Già quest’anno abbiamo rischiato di perdere il tempo scuola, spero che il rischio sia scongiurato anche il prossimo anno. La preoccupazione come sindaco però che si riesca a garantire lo stesso livello di qualità della scuola è forte. Soprattutto dopo i numerosi sforzi fatti, in questi anni. È dagli anni ‘70 che gli alunni vanno a scuola il pomeriggio: cancellare una tradizione così lunga sarebbe spiacevole. È difficile che i comuni riescano a sobbarcarsi costi ulteriori per tenere aperte le scuole. A meno che, come hanno fatto a Milano, i genitori facciano i volontari, per gestire mensa e cucina e ridipingere le aule. In questo caso, i soldi risparmiati si potrebbero investire altrove, ma spero che non si debba arrivare a questo».

L’intero articolo lo trovate qui

Pubblicato da: orioblog | 19 gennaio 2011

The day after

Dalla stampa locale il resoconto della conferenza stampa di ieri.  Oggi tutti gli oriesi dovrebbero essere soddisfatti del risultato ottenuto. Qualcuno però si ostina a fare il tifoso. Rimane il fatto che finalmente la rotonda si farà con tempi e modi certi. E non è poco.

Pubblicato da: orioblog | 16 gennaio 2011

Meet the press

Dopo tante discussioni e incertezze siamo probabilmente arrivati alla conclusione della vicenda. L’amministrazione comunale ha infatti annunciato lo svolgimento di una conferenza stampa di presentazione del progetto “Rotatoria di Orio Litta” con la presenza dei vertici provinciali. Come senza dubbio ricorderete avevamo già discusso l’argomento qui, qui e qui. Maggiori dettagli sul sito comunale.

« Newer Posts - Older Posts »

Categorie