Pubblicato da: admin | 19 luglio 2010

Polemiche sulla sabbia

Dopo giorni di tranquillitá ecco che scoppia l’ennesima polemica intorno alle cave di sabbia nel territorio di Orio Litta. Schematizzo quello che ho capito. Correggetemi se sbaglio.

  • In passato molti esponenti dell’attuale Amministrazione avevano manifestato la loro contrarietá a nuove cave di sabbia nel territorio di Orio Litta.
  • Il 7 Marzo 2007, l’ex sindaco Ferrari partecipa alla Conferenza dei Servizi in Provincia di Lodi e firma un parere favorevole alla reallizzazione della nuova Cava Ponte Lambro. 
  • In qiesti giorni l’attuale Amministrazione stipula una convenzione con la ditta escavatrice per la gestione della nuova cava.
  • L’opposizione che aveva autorizzato la nuova cava di Ponte Lambro accusa di incongruenza Cappelletti & C.
  • L’Amministrazione si difende dicendo che la cava era giá stata autorizzata era impossibile bloccarla e l’Amministrazione ha cercato di massimizzare gli introiti del Comune.

L’articolo de Il Cittadino di Sabato 17 Luglio lo trovate qui:

http://edicola.ilcittadino.it/edicola/2010/07/17/Archivio/20100717/CL03-41-040.pdf

Annunci

Responses

  1. Se le cose stanno come riportato a me sembra tutto molto chiaro: Gabba e Colombini facevano parte di un’amministrazione che ha voluto la Cava Ponte Lambro. L’attuale amministrazione non poteva scegliere tra cava o no cava ma tra cava e soldi o solo cava. Sarebbe stato stupido subire la cava senza cercare di massimizzare le entrate del comune.
    Chiedo sinceramente alle opposizioni di spiegare come poteva essere evitata la cava che loro stessi hanno voluto.

    • Lory come al solito sono d’accordo. A parte voler fare il solito pippotto ed elargire lezioni di etica e di coerenza (su cui è meglio sorvolare) mi sfugge il senso dell’opposizione. Quindi? proposta alternativa? e poi per sdrammatizzare un po’ chiederei (e non me ne abbiamo a male gli altri consiglieri di maggioranza) sulle tematiche ambientali toccatemi tutti ma non Giuliano. Lui vi prego no, perchè se c’è una persona, fra le tante che conosco che guarda a tutte le azioni con una certa sensibilità per l’ambiente, è proprio lui!

  2. Gabba:Gli attuali assessori Enrico Ribolini e Giuliano Zaneletti, nei dieci anni in cui erano in minoranza, hanno sempre dato battaglia alle cave, chiedendo nel 2007 alla precedente amministrazione di votare all’unanimità una delibera di consiglio comunale che dicesse “no” a nuove cave

    Hei Genfry … non e’ difficile ce la puoi fare anche tu… se nel 2007 avessi votato questa delibera magari adesso la cava non si farebbe.
    Non l’hai voluta votare, anzi hai dato il via libera nella conferenza dei servizi e adesso rompi le scatole a chi si e’ trovato questa decisione sul groppone? Ci fai o ci sei?

  3. Mi viene in mente una sola parola: “PA-TE-TI-CI”.

    Peeeeep !!!

  4. Cari Oriesi che sostenete le due attuali minoranze, fate uno sforzo, abbiate un minino di dignitá, reagite a queste prese per i fondelli. Si perché di presa per i fondelli si tratta.
    Incolpare l’attuale maggioranza di una scelta fatta dalla maggioranza precedente puo essere incompetenza oppure vi stanno prendendo in giro.
    In entrambi i casi io li manderei a qual paese.

  5. E’ giusto sentire anche l’altra campana. Riporto dal cittadino di oggi, una lettera scritta dall’ex sindaco Francesco Ferrari:
    “Gentile Direttore, Le scrivo in merito all’articolo “Cava a Ponte Lambro, è già polemica” a firma Luisa Luccini pubblicato su “il Cittadino” del 17 luglio 2010 pag. 41, e volevo precisare quanto segue: nel citato articolo le liste civiche “Vivere Orio” e” Insieme per Orio” che attualmente siedono sui banchi di minoranza in Consiglio Comunale, attaccano il Sindaco e la Giunta Comunale “La nostra Orio” per la mancanza di coerenza manifestata nell’affrontare il problema cava Ponte Lambro.Il sindaco Cappelletti e gli assessori Ribolini e Zaneletti che fino a pochi mesi fa avevano fortemente osteggiato e combattuto le cave e i cavatori, ora che amministrano il Comune di Orio Litta si sono affrettati a sottoscrivere una convenzione con la ditta escavatrice per introitare maggiore somme di denaro nelle casse comunali.Scelta fortemente discutibile, non da tutti condivisa, pertanto l’amministrazione Cappelletti che l’ha sostenuta deve assumersi in toto le responsabilità, anche nei confronti dei cittadini che l’hanno votato.Quello che ritengo scorretto da parte del Sindaco è quanto dichiarato nell’intervista e precisamente: “Cava ponte Lambro è stata approvata il 7 marzo 2007 con parere favorevole firmato dall’allora sindaco Ferrari nella conferenza dei servizi tenutasi in Provincia”.Il sindaco Cappelletti dovrebbe sapere che il parere espresso nella conferenza dei servizi non è vincolante, tant’è vero che l’amministrazione Ferrari, anche a seguito del fenomeno “Rifiutopoli”, il 19 ottobre 2007 con delibera di Consiglio Comunale n°28, richiesta a gran voce anche dalla minoranza, deliberò con votazione unanime di non accettare sul territorio comunale altre cave ed in modo particolare di non voler procedere alla stipula di atti riguardanti l’apertura di cava Ponte Lambro.Questa delibera di Consiglio venne coerentemente rispettata dalla mia amministrazione fino alla scadenza del mandato elettorale, sempre rifiutando le richieste avanzate dalla ditta proprietaria dell’area e dalla Provincia di Lodi di stipulare la convenzione che avrebbe dato inizio all’attività estrattiva.Signor Sindaco, quando per giustificarsi della propria incoerenza si vogliono citare i precedenti atti amministrativi, bisogna citarli tutti, anche quelli che danno fastidio, solo così si è trasparenti, credibili e in buona fede, diversamente si diventa travisatori e venditori di fumo.Ringrazio per l’attenzione.”

    • Non sapendo niente di delibere, etc. etc., chiedo se è possibile consultare la delibera del C.C. 28 del 19/10/2007.
      E’ la risposta a tutte queste polemiche, giusto?
      Anche perchè non è mai nè bello nè simpatico leggere tutte le missive (in questo caso senza risposta, ma che possiamo dare solo alle prossime votazioni !) che ci vengono messe gentilmente nella cassetta della posta.
      Non sono mai stata favorevole alle cave, nè adesso nè prima.
      Vedere il nostro territorio deturpato non fa piacere a nessuno.
      E la penso come Cappelletti (nel lontano 2003/2004) è giusto vendere il paese per una manciata di euro?
      Saluti cordiali Bruna Paravisi

      • Non penso sia sufficente il fatto che la delibera di Consiglio Comunale N 28. del 19/10/2007 deliberò di non accettare sul territorio comunale altre cave ed in modo particolare di non voler procedere alla stipula di atti riguardanti l’apertura di cava Ponte Lambro.
        L’apertura di nuove cave e’ governata dal Piano Cave della Provincia di Lodi. Non mi pare che l’Amministrazione Ferrari si dichiaró contraria alla Cava Ponte Lambro al momento della definizione del Piano Cave tanto e’ vero che il 7 Marzo in Conferenza dei Servizi diede parere favorevole.
        Non sono un esperto ma penso che a Piano Cave approvato la Provincia possa aprire la Cava d’Ufficio.

      • Sono d’accordo con te Bruna:
        -gli atti sono quelli che contano e fosse per me il tempo dei volantini sarebbe finito da un pezzo
        – la risposta si dà alle urne
        Ma sul secondo punto ho diversi dubbi, penso che ormai tutto a orio sia bloccato.
        Cappelletti &Co continuano ad avere le stesse posizioni di prima, ma il risultato sarà che sua sarà la colpa della cava. Potrebbe venire giù Dio in persona a spergiurare sul diavolo, neanche a lui crederebbero.
        Rimettono un po’ in sesto la scuola? ce n’è da dire anche su quello
        L’ultima di stamattina è sul centro estivo: sì ma non è giusto che diano il contributo alle famiglie. Scusate, ma il contributo prima l’avete chiesto per facilitare i genitori? e ma tolgono risorse ad altro…cosa sarà 500 euro? ma i soldi investiti sui bambini sono spesi male?
        Ovunque si girano ricevono secchiate di acqua per non dire altro in faccia, ed è veramente difficile trovare la motivazione per lavorare in un contesto simile (io ci sono passata, lo so!). Salvo poi lamentarsi che ci sono sempre le stesse persone, non si cambia mai. Ma chi te lo fa fare? dopo un po’ ti viene la nausea.
        Potrei andare avanti così in eterno.
        Sarò polarizzata ma è questo che non capisco. Perchè non va mai bene niente?
        Forse è perchè come dice mia nonna, chi non fa non sbaglia? O, visto che ti piace il dialetto, è perchè la gata malfidenta quel c’la fa la pensa…Saggezza dei suoi 101 anni.
        Va beh, sfogo finito (non verso di te ovviamente), il blog è terapeutico anche per questo ;-))
        Il mio pessimismo passerà e dalla prossima settimana ritornerò carica (spero)
        Ciao!

  6. Scrive Ferrari (?): “…sempre rifiutando le richieste avanzate dalla ditta proprietaria dell’area e dalla Provincia di Lodi di stipulare la convenzione che avrebbe dato inizio all’attività estrattiva”. Cioè temporeggiando il più possibile per lasciare la patata bollente in mano al suo successore. La ditta escavatrice e la provincia quali pretese avanzavano quindi sulla base di un “parere non vincolante”? Se fosse bastato dire un semplice “no” il problema sarebbe già stato risolto da tempo. Ferrari come sempre si dimostra un campione indiscusso nel chiamarsi fuori. Definire “Rifiutopoli” un “fenomemo” poi è un colpo di genio. Si, un fenomeno paranormale, le schifezze si sono materializzate sottoterra dal nulla in una notte di luna piena brrrrr.

    Peeeeep!!!

  7. Penso che il Giacimento N. 20 del Piano Cave della Provincia di Lodi, approvato con Deliberazione del Consiglio Regionale n° VII/1131 del 15/12/2004, sia la Cava in questione.

    http://cartografia.provincia.lodi.it/attachments/108_PIANO%20CAVE%20vol4%20I%20-%20giacimenti.pdf

    • Grazie Lorenzo, ora stampo e leggo.
      Così per una volta (non mi è interessato più di quel tanto!
      me per le cave… in caso di inondazione la cosa fa paura,
      la strada la faccio 4 volte al giorno e lo scenario non è dei
      migliori) voglio interessarmi senza ascoltare nessuno.
      Sono troppo bravi a tirare l’acqua al proprio
      mulino, intanto che paga siamo sempre noi elettori no?
      Ciao Bruna

      • Salva un bosco.

        Think before you print!!!

        Peeeeep!!!

  8. bella discussione, ottima trippa per gatti.
    Avete visto il piano cave gentilmente messo a disposizione da Lorenzo?
    Alzi la mano ( o la voce) chi conosceva la materia perchè ben illustrata nel 2004 dagli amministratori oriesi !
    Visto che colabrodo la Bassa? E come Orio sia semi circondato dai giacimenti di sabbia?
    Non era forse buona cosa all’epoca informare i cittadini?
    Credo che oggi siamo alla fase due:
    esaurita Cava Forca, si riparte da Cava Lambro.
    Certo che se l’allora sindaco Ferrari, dopo la delibera comunale del 19 ottobre 2007, avesse fatto riconvocare un tavolo tecnico in Provincia per ridiscutere gli accordi firmati e sottoscritti ad aprile ….forse si potrebbe oggi dire che si era davvero fatto tutto il possibile. O no?

  9. Vorrei per una volta non fare un discorso di delibere comunali, responsabilità o colpe, che trascinano le conversazioni su stancanti, per non dire odiosi, discorsi solo politici.
    Volevo chiedere se davvero ci si interroga sull’utulità delle cave?
    Le opere storiche che oggi visitiamo, e difendiamo come bellezze artistiche del nostro paese: dalla Basilica di San Pietro, alla reggia di Caserta, passando per il Duomo di Milano, gli uffizzi, Piazza San Marco, il Maschio Angioino, il Colosseo, arrivando alla Villa Litta, ecc.. non partono dalle cave?
    Le case, palazine, condomini, nei quali abitiamo; le industri, uffici, fabbriche, studi, nei quali lavoriamo, non arrivano dalle cave?
    Le scuole, palestre, asili, nei quali crescono i nostri figli non arrivano da duro lavoro ed inerti estratti da cave?
    I metalli da dove arrivano?
    E il petrolio da cui arriva la benzina che tutti volenti o nolenti ancora usiamo, da dove proviene?
    Il fondo della rotatoria con cosa è fatto?
    Essere contro le cave nel nostro paese che significa?
    Fin quando cavano altrove Ok, ma quando vengono a casa nostra non va bene! Penso che in ogni comune dove si sia aperta una cava, tutti o quasi, siano rimasti amareggiati nel veder il territorio dove sono nati e cresciuti profanato, ma che ci facciamo? se non fossero esistite, se nessuno le avvesse aperte, oggi dove eravamo?vivevamo all’età della pietra? in strade sterrate e grotte!
    Poi noi siamo la Republica delle banane si sa..non vogliamo le centrali nucleari e ne siamo assediati lungo i nostri confini e paghiamo il 70% dell’elettricità che consumiamo ai paesi che le hanno! Non vogliamo le discariche, termovalorizzatori, inceneritori ma tutti consumiamo, TUTTI, e poi paghiamo per trasportare i rifiuti Campani in Germania, con esborso per il trasporto e i costi di smaltimento! Che senso ha tutto questo?
    Sembra un discorso ma tutto quello che consumiamo, utilizziamo arriva da sfruttamento delle risorse naturali.
    Io penso sia giusto utilizzare queste risorse, non abusando, vigilando perchè si operi per legge. Da queste attività come già detto ne esce materiale che è presente nella vita di tutti, introiti per comuni, provincie e regioni, lavoro e soldi per famiglie che vivono in questo settore, tutte esigenze vitali. Lo ripeto mi piacerebbe che non ne uscisse un discorso politico ma di concretezza. Sarebbe meglio spiegare alla popolazione, il perchè di una cava, invece di farne solo un discoso politico, cosa si farà con quella cava, perchè necessaria,e i benefici che porta, magari, come già detto vigilando per non permettere certi scempi!La gente matura, e non ipocrita lo capirebbe, sa che certe cose sono un male necessario si ma necessario per il bene di tutti…

  10. Grazie Franz per questo commento che in linea di massima condivido.
    Il problema peró e’ fare le cave nel posto giusto in modo che non creino pericoli. Io non sono un geologo e non so se la nuova cava Ponte Lambro sia pericolosa o meno.
    Peró mi sono interessato in passato delle cave esistenti quel tanto che basta per sapere che i controlli effettuati in Cava Forca sono stati insufficenti infatti si riempirono alcune zone scavate con materiale proveniente dallo spazzamento delle strade (scandalo rifiutopoli).
    Inoltre, per quanto riuarda il famoso laghetto degli storioni, si e’ scavato fino a ridosso dell’argine maestro del fiume Po e la relazione tecnica commissionata dal notaio Bignami all’Ing. Stefano Mambretti e l’ Ing. Paola Pianta sostiene che l’opera aumenta il rischio di rottura degli argini.

    http://www.arginearischio.it/relazioni/R02.pdf

  11. Sostanzialmente anche io condivido quello che ha detto Lorenzo. Nelle cave non c’è l’ombra di nessun “demonio “, a patto che esse siano sicure e non rechino in modo alcuno danni tangibili alla comunità. Questa nuova cava è un punto di domanda, non sappiamo se è pericolosa o realmente dannosa? Bene, anzi male. Suggerisco di tracciare una nuova rotta, e che le istituzioni per una volta, facciano in modo di realizzare e rendere pubbliche nuove relazioni tecniche e perizie che diano ai cittadini garanzie su questa nuova opera, per rassicurarli o viceversa far si che il paese intero si interroghi sui rischi e sulle responsabilità di quanto sta avvenedo. Non sono persona esperta in materia, ma se davvero può presentare un rischio ed un pericolo incombente, credo sia possibile rallentarne l’apertura e successivamente far si che non si possa aprire questo nuovo giacimento. In caso contrario mantengo l’opinione che ho espresso antecedentemente sulle cave: “Si cava dove sono i giacimenti, a nessuno fa piacere e certe cose sono un male necessario..ma necessario per il bene di tutti”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: