Pubblicato da: orioblog | 1 giugno 2010

Costruiamo insieme “Un castello per CRED”

In questi giorni nelle famiglie è arrivata l’informativa per quella che a livello educativo potrebbe rappresentare per Orio la vera novità degli ultimi anni. Finalmente anche per la nostra comunità (forse una delle poche che ormai non offrivano questo servizio), l’amministrazione propone il centro estivo per il mese di Luglio, in collaborazione con la cooperativa SOL.I (Solidarietà ed Integrazione).

Il Centro Estivo (che quest’anno proporrà come tema “Un castello per CRED”) è un servizio educativo indirizzato ai bambini della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, che ormai ha preso piede quasi ovunque. In una società in cui le famiglie hanno sempre più bisogno di un aiuto durante il periodo estivo, è possibile trasformare questo periodo in un’occasione di crescita con l’aiuto di educatori e personale esperto e competente.

Tutto questo ovviamente ha un costo, in parte coperto dal contributo comunale e in parte fortemente legato ai numeri che si riusciranno a raggiungere. E’ impensabile poter fare economie di scala o sconti per famiglie numerose, con 10-15 bambini! E’ per questo che ci sentiamo (grazie anche ad alcune vostre segnalazioni) di sponsorizzare fortemente l’iniziativa ed invitare tutti a non perdere l’occasione. Quest’anno rappresenta una sorta di speriamentazione, ma una volta avviato il servizio, si potrà consolidare e migliorare negli anni successivi.

Quindi passate parola e invitate gli amici ad iscriversi!

Annunci

Responses

  1. Va bene il castello per CRED a Orio, ma in una società italiana dove lo Stretto di Messina conta più della scuola ( avete visto i tagli oppure no?), dove mancano i supplenti, gli insegnanti di inglese e i bidelli, dove si parlava di grembiulino bianco come sinonimo di scuola seria, dove si sussurra di iniziare al 1° di ottobre causa turrismo e finire alle ore 16.00 le lezioni alle elementari perchè così si possono fare i corsi sportivi, allora….siamo alla frutta!
    Cosa ne dite?

  2. Caro school, sulla scuola quante cose ci sarebbero da dire e il CRED è parte in causa. Pensa solo alla proposta di posticipo dell’apertura dell’anno scolastico che farà crescere le strutture (rigorosamente private) per allocare altre settimane i bambini dei genitori che dovranno andare a lavorare (non al mare!).
    Mi piacerebbe invece commentare proprio la proposta. Io ho partecipato alla riunione e sono rimasta letteralmente senza parole. Auspicavo infatti da tempo un’iniziativa del genere e ho invece avuto la sensazione che l’entusiasmo non sia così diffuso. Per non parlare di un paio di interventi vergognosi e da girone infernale dei bifolchi!
    Ripeto, sensazioni, ma mi farebbe piacere discuterne e sentire altri pareri…Dai non fate i timidi!

  3. Io penso che iniziative come queste siano solo positive. Vedo solo un problema nel raggiungimento del numero necessario di bambini che partecipano.
    Penso che al giorni d’oggi, nei piccoli comuni come i nostri, molte iniziative dovrebbero essere realizzate insieme altrimenti si rischia di non riuscire a fornire il servizio per il ridotto numero di partecipanti.

    • Corretto Lory, anche se in alcuni paesi (tipo Ospedaletto) hanno problemi di overbooking 😉

      • Io penso che sia meglio far giocare i bambini in un luogo assistito da persone preparate piuttosto che lasciarli tutto il giorno a carico dei nonni.
        Il costo mi sembra accessibile (a Casale, il centro estivo in piscina costava 70 euro alla settimana, non so oggi)
        Non conosco i motivi per cui a Orio Litta la cosa non decolli. Non sapevo dell’elevato numero di adesioni ad ospedaletto che peró vanta alcuni anni di esperienza.

  4. ciao lory, ce la cantiamo e suoniamo fra di noi (dovremmo spostarci su skype come al solito ;-))
    Comunque, ogni famiglia fa i suoi conti e ne ha tutto il diritto, ma non ti stupire che la cosa non decolli.
    Ormai non so più cosa serva a Orio per scuotere i nostri corpi intorpiditi!

  5. Ci riserviamo sempre di non entrare nel merito della discussione, ma per questa volta facciamo un’eccezione. Penso che l’ultimo commento, in modo provocatorio, abbia centrato il punto: ma è possibile che si riesca a scaldare gli animi solo quando si parla di “documenti sbagliati” , di rivalità fra parti politiche avverse, e via di questo passo? Cose importanti per carità e tutti spunti di riflessione, ma quando si affrontano temi che ci vedono tutti coinvolti e dove magari sarebbe fondamentale una sinergia per il raggiungimento degli obiettivi? Eppure ci seguite in tanti e tutti i giorni!!!! Aiutateci a capire e a migliorarci…
    Buona giornata a tutti!

  6. siamo in stand by?
    Non leggo più nulla, come mai non ci sono aggiornamenti su fatti oriesi ?

    • Ciao school,
      si siamo stati in stand by per qualche giorno soprattutto a causa del lavoro. Il blog rimane pur sempre un’attivitá da fare nel tempo libero ma non sempre ne abbiamo quanto ne vorremmo. 😉
      Ringraziamo comunque chi ci segue e ci scusiamo quando altre prioritá non ci permettono di aggiornare il blog al meglio.

  7. Non è che questo CRED rispecchi molto quanto anticipato nelle preventive riunioni.
    Una educatrice (dovevano essere due) e un volontario a seguire i bambini che la maggior parte del tempo lo passano fuori a giocare. Certo chi vuole può fare i compiti….ma i laboratori e le attività tanto decantate dove sono???
    E’ normale che i bambini siano contenti (forse uno degli aspetti più importanti) ma la possibilità di crescere insieme grazie a persone preparate e in spazi che non siano gioco libero mi sembrava fosse un altro aspetto importante per il quale molti hanno scelto di iscrivere i propri figli.
    Spero che qualcosa cambi, è la prima esperienza, è anche difficile raggruppare bambini di età così differenti, ma al momento il tutto non corrisponde con quanto riportato nei volantini ed emerso poi in riunione.

  8. Chi è questo martire che da semplice “volontario” tiene a bada tutti sti ragazzini? Complimenti a lui!

    Peeeeep!!!

  9. E’ giusto raccogliere tutte le opinioni che, come ricordato anche dall’assessore durante l’ultimo incontro, serviranno per capire ed eventualmente modificare i futuri centri estivi.
    Per chiarezza (anche nei suoi riguardi) Gabriele è un educatore, che presta già da tempo servizio per la cooperativa. Ma come si dice, nessuno è profeta in patria.
    Per quanto riguarda i laboratori, credo che sia difficile con questo caldo, coinvolgere i bambini in attività che non siano d’acqua o che richiedano un minimo d’impegno. Anche i miei colleghi mi riportano le stesse esperienze. E hai ragione quando dici che però i bambini sono molto contenti (mi sembra anche che se ne siano iscritti altri).

  10. Hai ragione, lo ripeto anch’io, la cosa più importante è proprio la contentezza dei bambini!!!
    Non ho in nessun modo criticato la figura di Gabriele (conosco personalmente lui e la sua famiglia), tanta manna dal cielo se all’interno di tutto ciò c’è anche la sua presenza, ma sono del parere che, soprattutto per dare una dimostrazione veritiera a quanto detto, bisognerebbe cercare almeno in parte mantenere la parola data a noi genitori.
    Attività e laboratori con il caldo ne sono stati fatti parecchi anche al grest parrocchiale, con la pioggia e con il caldo … I bambini quando fanno gruppo sono più capaci e hanno più volontà di noi adulti nel fare esperienze nuove, sono curiosi e soprattutto non stanno a guardare le condizioni atmosferiche per buttarsi in novità.
    Comunque concordo con te, è una esperienza nuova che dovrà essere migliorata anche con il nostro sostegno….
    Per questo CRED…..CREDiamoci insieme…poi quello che sarà…

  11. quando ero bambino l’estate era la stagione del gioco. perchè oggi si vorrebbe continuamente proporre ai bambini corsi, attività sportive organizzate, compiti o fax simili?
    Possibile che i bambini non possano più giocare e debbano diventare grandi prima del tempo?
    Mi risulta che il gioco sia un momento assai importante della crescita: non lo dico io ma gente che studia l’infanzia.
    E trovarsi insieme per giorcare è un gran bel momento di condivisione, di educazioone, di rispetto reciproco e di crescita sociale.
    In estate…ogni gioco vale!

  12. E quasi alla conclusione di questo primo CRED oriese, riallacciandomi a quanto pubblicato da me il 13 luglio u.s., ho CREDuto e grazie a quanto ho saputo, raccontato direttamente da mio figlio, ma soprattutto grazie alla sua gioia e soddisfazione per la partecipazione (e tanta stanchezza per il tanto giocare insieme sia per gioco libero e non, ma anche per altre attività organizzate), posso dire che il bilancio per me è più che buono.
    Vedere ogni sera la felicità del bambino nel riportare quanto vissuto è una enorme soddisfazione per dei genitori che per lavoro devono assentarsi da casa tutto il giorno.
    Già fin d’ora c’è la volontà da parte di alcuni conoscenti di iscrivere i propri figli al CRED dell’anno prossimo.
    Buon risultato sia per la gita che per lo spettacolo e il momento trascorso insieme venerdì scorso.

    GRAZIE a chi ha seguito questi bambini, GRAZIE a questa amministrazione che ha voluto proporre questa esperienza alla quale molte famiglie hanno voluto aderire (fondamentale momento di crescita per i nostri figli)…GRAZIE ancora a questa amministrazione per aver capito e per essersi dimostrata sensibile ad uno dei bisogni primari delle famiglie oriesi…

  13. Dal Cittadino di oggi:
    “Buon giorno sig. Direttore, mi permetto di rubare poche righe al Suo giornale per ringraziare pubblicamente l’Amministrazione Comunale di Orio Litta e la Cooperativa Sol.i per aver organizzato, per la prima volta, un centro estivo comunale per i nostri figli e nipoti, che si sono veramente trovati a loro agio, trascorrendo delle bellissime giornate all’insegna del gioco e del divertimento. Spero di cuore che l’esperienza verrà ripetuta anche nelle prossime estati: i genitori e i nonni potranno stare tranqulli, sapendo i loro bambini in un posto sicuro, accogliente e pieno di nuovi compagni di giochi” Una nonna oriese

  14. Come sono belli!!! Cuore di mamma ;-)))
    http://edicola.ilcittadino.it/edicola/Articoli/2010/08/04/SA01-ss.asp?Data=04/08/2010&Pagina=21


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: