Pubblicato da: admin | 27 aprile 2010

Continua il botta e risposta sul Bilancio di previsione

Visto l’interesse mostrato sull’argomento e per chiudere il cerchio sul Bilancio, riportiamo la replica del sindaco che  risponde alle polemiche innescate dalle opposizioni.

«Le minoranze? Bocciano il nostro bilancio di previsione rivolgendosi ai giornali solo perché in difficoltà a spiegare le loro motivazioni in consiglio». Replica così il sindaco Pierluigi Cappelletti al duro attacco portato al bilancio 2010 dai due gruppi di minoranza consigliare Vivere Orio e Insieme per Orio. «Non hanno nemmeno avuto il coraggio di discutere il bilancio in aula, abbandonando in fretta e furia la partita quando si doveva approvare il Piano generale con numeri del 2008 e l’esiguo avanzo di 36mila euro da loro stessi lasciato in eredità – incalza Cappelletti -. Da sindaco di tutta Orio dico che questo comportamento non è certo un esempio di dignità, di correttezza e di impegno civico, visto che non hanno accettato neppure le scuse ufficiali e pubbliche della dirigente del personale. Si sono accaniti per lo sbaglio di un’impiegata, solo per trovare un pretesto per andarsene ed evitare il confronto». Cappelletti non ci sta a vedere la sua giunta tacciata come quella che “aumenta le tasse”. «Una tattica copiata di sana pianta dalla tv, solo che qui non siamo a Roma ed i teatrini della politica non ci interessano – sbotta il sindaco -. Stiamo tirando fuori il paese dalle sabbie mobili. Basti dire che in tanti anni, le due minoranze, che prima stavano insieme, hanno solo venduto senza mai investire. Noi, in nove mesi di amministrazione, abbiamo invece speso 300 mila euro per investire con la formula del “paghi uno prendi due”: c’è la caserma, che diventa nostra e che metteremo a norma un po’ alla volta, e c’è la rotatoria che partirà in estate». Cappelletti sottolinea poi gli investimenti previsti sulle strutture sportive e ricreative «finalmente messe a norma» e sulle scuole «dove partecipiamo ad un bando regionale per i finanziamenti». E gli aumenti delle concessioni cimiteriali? «Abbiamo solo riportato Orio ai livelli di qualsiasi altro paese – dice il sindaco -. Stessa cosa per gli oneri di urbanizzazione, che avevano tariffe risalenti al 1977 e quindi ingiuste. L’adeguamento è stato purtroppo un atto dovuto, come farebbe qualunque azienda seria per non fallire».

Alcuni di questi temi che sono stati oggetto di discussione (come la rotatoria) verranno ripresi questa sera in consiglio comunale, quindi li ricommenteremo (anche grazie a voi) nei prossimi giorni.

Annunci

Responses

  1. A me le spiegazioni del Sindaco, anche se riportate in modo stringato dal giornale, sembrano molto chiare.
    I numerosi commenti, tutti molto simili della scorse settimane, guarda caso precedenti l’uscita dei volantini delle minoranze, mi appaiono ora come una mossa strumentale per alzare l’attenzione su quello che si voleva far passare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: