Pubblicato da: admin | 5 gennaio 2010

Ma questa e’ ADSL?

Davvero possiamo dire che a Orio Litta c’e’ l’ADSL? Tecnicamente la risposta è si. Nella pratica però ciò che abbiamo è poco di più rispetto al vecchio modem analogico.
Gli operatori ci vendono connessioni flat “Fino a 7 Mega” poi però, in realtà, i nostri modem e router negoziano 800K in download e 300K in upload e dai test si ottengono velocità reali attorno a 300K/50K.

Basta però spostarsi di pochissimi km (Livraga e Ospedaletto) per ritrovarsi nel mondo “normale” dove si naviga anche a 5 Mega senza problemi.

Insomma a Orio Litta abbiamo a disposizione una linea ADSL di pessima qualità con prestazioni inaccettabili al giorno d’oggi. Guardare un filmato, consultare una mappa, scaricare aggiornamenti software sono operazioni ormai abituali che diventano un’impresa se fatte dai computer di casa nostra.

Rivolgersi ai call center degli operatori per ottenere spiegazioni è, ovviamente, una inutile perdita di tempo. Inizialmente ipotizzano un problema sulla linea che, sebbene inesistente, viene risolto non si sa bene da chi. Poi, dopo svariate telefonate, si ottiene finalmente la conferma dei nostri sospetti, cioè che non c’è nessun guasto e che il problema vero è il limite imposto dalla centrale telefonica alla quale siamo fisicamente collegati. In breve, fino a quando Telecom non ammodernerà le apparecchiature di rete che servono il nostro paese la situazione non potrà cambiare.

Potremmo discutere ore sul fatto che gli operatori si muovono al limite della frode vendendo un servizio che sanno perfettamente di non poter garantire, ma sarebbe, ancora una volta, inutile.

Come possono i nostri professionisti e le piccole imprese locali lavorare e competere in queste condizioni essendo già oggi evidente che essere fuori dalla rete significa essere fuori dal mercato.

Come singoli utenti probabilmente possiamo fare poco. L’amministrazione comunale però può fare qualche pressione presso Telecom affinché anche Orio Litta entri finalmente nel ventunesimo secolo. Viceversa vedremo il resto del mondo sorpassarci e noi potremo solo stare a  guardare.

Annunci

Responses

  1. Da questo punto di vista a Orio siete proprio messi male. Dovevo aggiornare il driver di una stampante a casa di un amico (95 MB), tempo stimato di dowload 5 ore. Il dowload poi si e’ interrotto. Ho scaricato a Livraga lo stesso software in 15 minuti portandolo a Orio con una chiavetta USB.
    Qualcuno conosce il motivo per cui a Orio la velocitá messa a disposizione e’ cosí bassa?

    • Hai pienamente ragione. Bisognerebbe che 200 o 250 utenti oriesi inviassero lettera “minatoria” a Telecom minacciando di non pagare più nulla! Allora, forse, se, per caso, può darsi che…
      La mancanza di ditte e aziende in paese
      ( rispetto ai casi citati di LIvraga e Ospedaletto) provoca anche questo abbandono di rete nei riguardi di Orio.
      Se la zona Mars fosse stata adeguatamente ristrutturata e promossa….saremmo come i paesi vicini prima citati a modello!

  2. Propongo raccolta di Firme Autenticate presso gli uffici comunali seguita da una delibera ufficiale nella quale l’amministrazione e le minoranze richiedano in modo ufficiale agli operatori maggiore attenzione per la rete a Orio Litta

  3. Anch’io faccio parte della schiera imbufalita di utenti che hanno chiamato inutilmente il call center.
    Con molta pazienza, sono arrivata all’ufficio reclami dove mi hanno “consigliato” di riportare ufficialmente la situazione oriese in una lettera da inviare a: “Telecom Italia Servizio Clienti Residenziali Casella Postale 211 14100 Asti”.
    A questo punto la lettera potrebbe inviarla l’Amministrazione, allegando la raccolta firme proposta da Zorro.
    Che ne dite?

    • Ciao ragazzi. Intervengo come sindaco per dire che l’idea è valida: ne parlerò lunedì in giunta e vedremo tutto quello che si può fare.
      Intanto aggiungo che l’assessore Giuliano Zaneletti segue da mesi la questione con continue telefonate e fax. Sa solo lui quanto ha sudato e perso tempo per riuscire a parlare direttamente con Telecom!
      Se per smuovere la montagna si deve ricorrere alle minacce vedremo di fare anche questo.
      .

  4. Un grazie sentito all’Amministrazione che si sta occupando del problema: anch’io faccio parte della schiera incavolata di cittadini che hanno solo perso tempo attraverso il servizio clienti Telecom Italia e, di fatto, sta pagando un servizio di cui non usufruisce se non in minima parte.
    E’ vero che le minacce non sono il metodo più ‘ortodosso’ per raggiungere l’obbiettivo ma a volte i colossi si ‘smuovono’ solo quando si vanno a toccare gli interessi. Cordiali saluti. Annalisa

  5. due note per informarvi della situazione attuale riguardante il collegamento ad internet, l’attuale mini adsl attraverso liea telecom,che vi posso assicurare questa amministrazione sta seguengo attivamente per cercare di migliorare una situazione non più sostenibile.

    1 telecom
    oltre alla connessione lenta, come la chiamano loro,esiste il problema della centralina satura, che non permette nuovi allacciamenti nonostante ci siano richieste in tal senso,penalizzando i cittadini potenziali nuovi utenti.
    tutto cio’ e stato segnalato in modo ufficiale alla telecom da parte della amministrazione comunale
    chiedendo quale sia la volontà della stessa di investire sulle centraline. a tuttora le risposte(non scritte ma telefoniche) da parte di un funzionario sono che il problema è noto alla società e che si stanno aspettando le previsioni per il 2010 di investimento, per i tempi a oggi niente risposte.
    ps. domani 14-01 dovrei avere ancora un colloquio telefonico.
    dopo di che sto pensando di denunciare il tutto alla stampa.
    2metrowariless
    attuale fornitore del comune, parrocchia e altri clienti si è detto disponibile a rilanciare la domanda ad orio con prezzi sicuramente accessibili ai più e comunque di molto inferiori rispetto al momento della prima offerta.
    si tratta di velocità a due mg, con la società avrò un incontro a breve.
    3 wimax linkem
    si tratta di nuova tecnologia a onde radio che offre una volocita di 7 mega attualmente è presente una antenna a san colombano si tratta di verificare copertura, costo contenuto 20 euro mese,lunedi 18-01 grazie a maurizio incontro in comune con società. ciao a tutti giuliano zaneletti

  6. Grande Giuliano!!!
    un altra prova della tenacia e costanza di Giuliano che conosco da tempo!!!

    Io penso che telecom abbia piú di un problema sulla centrale di Orio. Sono solo ipotesi perché non conosco la situazione reale.
    Penso che il primo problema sia la centralina per l’ADSL (DSLAM in termine tecnico) che ha un numero insufficiente di porte e quindi non possono accettare nuovi clienti.
    Il secondo potrebbe essere la connessione dalla centrale telecom al resto della rete telecom e quindi internet (Uplink in termine tecnico).
    Se l’uplink tra la centrale di Orio e il resto della rete ha una banda ridotta fará da collo di bottiglia. E’ inutile sostituire il DSLAM e fornire una velocitá maggiore a piú clienti, se poi questa velocitá non puo’ essere sfruttata.

    Da quanto ne so Metrowireless aveva le antenne sul campanile. Nonostante fossero invisibili (era impossibile notarle) mi pare che le belle arti gli avessero imposto di toglierle (che senso ha????)
    Non sono informato sulla situazione attuale.

  7. ciao ragazzi, grazie per tutto ciò che state facendo. Non sono ‘tecnica’ come Lorenzo ma vi dico solo che stamattina ho bisogno URGENTE di fare alcune cose attraverso la rete e NON C’E’ VERSO. Mi rimane minuti e minuti la pagina in caricamento ma non succede nulla…. Direi che la denuncia alla stampa potrebbe essere una buona idea. Visto che i soldi ce li hanno per pagare gli spot della BELEN, si attivino anche per chi ha bisogno di internet per LAVORARE.

    Ciao e grazie.

  8. Ciao a tutti leggo che la situazione è al collasso.
    Io ho provato pure a inviare il FAX e come risposta ho avuto l’invito a recedere dal contratto se non mi stava bene il servizio.

    FAX
    DA: Zucchi Isidoro
    A: Telecom Italia S.p.A.
    FAX: 803 308187
    ALLA C.A.: Ufficio reclami

    Oggetto:Reclamo per mancata riparazione guasto della linea ADSL

    Con il presente, il sottoscritto Zucchi Isidoro nato a Casalpusterlengo il ——– e residente
    in Via Matteotti 13 CAP 26863 Orio Litta (Lo)
    Codice Fiscale: ————Titolare del contratto Alice Flat N.Prot. 75370450 stipulato il 21/08/2007
    attivato sull’utenza telefonica n° 0377——
    VISTE:
    le numerose segnalazioni di disservizio di vario genere ( lentissima velocità della connessione in tutte le ore del giorno non in linea con il tipo di contratto sottoscritto ma comparabile a quello di una connessione analogica accompagnata da temporanee assenze di connettività) effettuate tramite il servizio clienti telefonico 187 e che tali segnalazioni sono state del tutto ignorate o, quando prese in considerazione, non hanno portato a soluzioni definitive ma al ripetersi di tali disservizi con frequenza e durata maggiori, rendendo impossibile di fatto una fruizione del servizio conforme al contratto.

    Il tutto dimostrabile attraverso i sotto elencati dati pratiche:
    1. segnalazione codice CRAMI9024119398 data apertura 01/11/2009 accompagnata da continui solleciti ogni 4gg e disponibilità a fornire il n° di cellulare 349——- per essere contattato dal tecnico e dimostrare sul mio PC cosa significa connessione lenta,
    2. segnalazione codice CRAMI90246358830 data apertura 27/11/2009 alcuni gg dopo mi sento dire che il problema è stato risolto e da parte del tecnico nessun contatto e nota da segnalare.
    3.segnalazione codice CRAMI9024789311 data apertura 06/12/2009 sempre accompagnata da continue telefonate dove mi veniva risposto (da protocollo) che provvedevano a inoltrare il sollecito al tecnico dove entro 4gg il problema sarebbe stato risolto, e invito a scrivere un Fax all’Ufficio Reclami, provare per credere.

    A tutt’oggi, tale guasto non è stato ancora eliminato anzi sono venuto a conoscenza da una Vs operatrice (proprio oggi 4 gennaio) che nel mio caso i tecnici non escono e non prendono nemmeno in considerazione questi problemi in quanto avendo una Mini-DSLAM sia normale lamentare una bassa velocità,(ALLIBITO) ma se quanto vedete nell’allegato è normale, questo è un furto. Ricordo che ho sempre pagato regolarmente le fatture.
    CHIEDO
    di provvedere, senza ulteriore ritardo, al ripristino del servizio come lo era fino a ottobre 2009 dove non mi sono mai lamentato.
    RICHIEDO
    inoltre la corresponsione dell’indennità di risarcimento per mancata fruizione del servizio.
    Luogo Orio Litta, lì 04/01/2010
    Firma

    RISPOSTA MEZZO LETTERA DA TELECOM:

    Telecom Italia
    Servizio Clienti Residenziali Casella Posta/e 211 14100ASTI

    TI- ROMA / UFFICIALE N:65144- P

    ZUCCHI ISIDORO VIA GIACOMO MATIEOTTI13 26863 ORIO LITTA LO
    Gentile cliente,
    in relazione alia sua comunicazione del 05/01/10, siamo spiacenti dell’insoddisfazione da Lei comunicata, e la rimandiamo agli articoli 5, 25 e 25.1, delle condizioni generali di contratto Alice, in cui sono enunciati gli obblighi del fornitore del servizio, e la possibilita di recesso da parte del cliente, in caso di insoddisfazione dei livelli qualitativi del servizio fornito.

    RinnovandoLe la nostra piena disponibilita per ogni Sua futura esigenza, Le ricordiamo che, per informazioni e aggiornamenti su tutte le nuove proposte commerciali, pUG contattare il Servizio Clienti 187, disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana, oppure pUG visitare il sito 187.it.

    Telecom Italia S.pA Servizio Clienti Residenziali

    L’ARTICOLO 25.1 RIPORTA QUANTO SEGUE:

    25.1. Nel caso in cui, nella fornitura del Servizio, non siano rispettati i livelli di qualità relativi agli indicatori di cui alla delibera AGCOM n. 131/06/CSP,pubblicato nel sito http://www.187.it, il Cliente potrà presentare un reclamo circostanziato, a mezzo raccomandata a.r. da inviarsi all’indirizzo comunicato da Telecom Italia o richiesto al Servizio Clienti “187”. Ove il rispetto dei livelli di qualità non dovesse essere ripristinato entro 30 (trenta) giorni dalla
    presentazione del reclamo, il Cliente potrà recedere senza penali dal Contratto. Il recesso dovrà essere comunicato per iscritto, all’indirizzo indicato da Telecom Italia o richiesto al Servizio Clienti “187”, mediante lettera raccomandata a.r. o fax con allegata fotocopia del documento di identità e produrrà effetto dalla data di registrazione del recesso nei sistemi informatici di Telecom Italia e, comunque, non oltre 30 (trenta) giorni dalla ricezione della comunicazione del Cliente

  9. […] […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: